top of page
  • Immagine del redattoreAlberto Carnio

Paesi per nomadi digitali: le migliori destinazioni per lavorare da remoto

Il post pandemia ha incrementato notevolmente il fenomeno del nomadismo digitale. Sempre più persone, dal 2019 ad oggi, si sono licenziate dai propri lavori tradizionali per avviare una carriera da remoto e vivere una vita itinerante.


Ci sono nello specifico alcuni Paesi per nomadi digitali che hanno acquisito questa nomea grazie a determinate caratteristiche.


Sei pronto a scoprire quali sono le migliori destinazioni per lavorare da remoto?


Cos'è un nomade digitale

Come scrivo nell'articolo dedicato a come diventare un nomade digitale, questa figura professionale altro non è che una persona che ha deciso di trasformare radicalmente la sua vita.


Il nomade digitale infatti predilige lavorare da remoto, in qualsiasi parte del mondo, sottostando agli orari che più ritiene opportuni.


Grazie alla tecnologia riesce ad essere produttivo in molti ambiti come ad esempio:

  • Video editing;

  • Scrittura di blog, siti web o libri;

  • Social media e marketing;

  • Settore azionario e finanziario;

  • Settore ingegneristico;

  • E chi più ne ha più ne metta.

Questi sono solo alcuni dei lavori che una persona può svolgere da remoto in totale autonomia.


Dove si trovano i nomadi digitali

Ma cosa spinge un nomade digitale a scegliere per lavorare una determinata parte del mondo piuttosto che un'altra?


Ci sono alcune caratteristiche che questa figura ricerca nel Paese in cui decide di trasferirsi per brevi o lunghi periodi.


Vediamo assieme le principali.


mappa del mondo dove si trovano i nomadi digitali

Velocità della connessione internet

Come detto in precedenza, lavorare da remoto significa sfruttare le potenzialità della tecnologia. Il remote worker ha bisogno nella maggior parte dei casi di una connessione internet veloce e stabile.


La giornata tipo di un nomade digitale, infatti, è caratterizzata prevalentemente dal lavoro online.


Potrebbe servirgli una connessione adeguata per effettuare videochiamate di lavoro, oppure per caricare un post sui social media.


Potrebbe essere necessaria per studiare l'andamento della borsa come per effettuare dei bonifici o delle transazioni.


Ecco spiegato perché un paese efficiente dal punto di vista della connessione internet possa risultare una nazione appetibile per nomadi digitali.


Basso costo ma buona qualità della vita

Una caratteristica fondamentale che deve non deve mancare mai è la facilità di reperire ogni comfort mantenendo un basso costo della vita.


Avere la possibilità di risparmiare rimanendo in viaggio a lungo è un'opportunità che nessuna persona vorrebbe farsi sfuggire.


I nomadi digitali alle prime armi, che non guadagnano ancora delle cifre in grado di garantire loro totale serenità, tendono a recarsi in luoghi dove il basso costo della vita permette di non intaccare i propri risparmi.


Basso tenore di vita non significa per forza che le condizioni della nazione siano precarie. Spesso si tende a confondere costo della vita basso con povertà e arretratezza.


Riuscire ad accantonare dei risparmi in viaggio però non è il solo motivo che spinge un nomade digitale a prediligere una destinazione piuttosto che un'altra.


Come secondo fattore importante infatti troviamo la qualità della vita.


Una caratteristica molto gradita dai nomadi digitali come me è poter usufruire della tecnologia in posti dove la natura è predominante.


Poter assaporare un buon piatto con il rumore dell'oceano in sottofondo o lavorare al tramonto quando il cielo infuoca le montagne oltre il vetro della finestra è gratificante.


Alzarsi la mattina presto per esplorare una fitta foresta rigogliosa prima di mettersi a lavoro è un'esperienza che non puoi provare in qualsiasi angolo del globo.


Ecco perché i nomadi digitali scelgono con cura la loro destinazione, anche in base alla qualità di vita che potrebbero trascorrere durante la loro permanenza.


Cibo di buona qualità a basso costo

Per vivere una vita sana anche un nomade digitale, come qualsiasi altra persona, deve provvedere al nutrimento del suo corpo e di conseguenza del suo spirito.


Una caratteristica che deve sicuramente essere presente in una destinazione per lavoratori da remoto è la buona cucina ad un costo contenuto.


In viaggio, come nella vita di tutti i giorni, la voce "alimenti" è una nota fissa del budget di spesa.


Per questo motivo, riuscire a mantenere una dieta genuina ponendo un occhio di riguardo al portafogli è di fondamentale importanza nella scelta della destinazione.


Presenza di Co-Working space e Networking

I Co-Working space sono dei locali alternativi e stimolanti dove le persone possono lavorare sfruttando una rete internet sicura e stabile.


Sono dei posti molto dinamici, giovanili e creativi. Al loro interno si possono trovare altri lavoratori da remoto che, tra una tazza di caffè e una spremuta fresca, parlano tra loro e si scambiano idee.


Sono dei luoghi accessibili a tutti, il che li rende ideali per ampliare la propria rete di conoscenze e fare networking.


Per questo motivo un Paese per nomadi digitali deve avere degli spazi simili per diventare più appetibile agli occhi delle persone.


Sicurezza e bassi tassi di criminalità

Un nomade digitale, per vivere una vita itinerante e conoscere nuovi paesi e culture, è portato a scegliere con cura la sua destinazione, allo scopo di trascorrere la permanenza serenamente.


Ecco perché ogni nazione che si sceglie deve essere sicura dal punto di vista ambientale (bassa pericolosità sismica, alluvionale o senza eventi climatici particolari) e dal punto di vista della criminalità.


Un aspetto fondamentale inerente al tema sicurezza è quello di viaggiare proteggendo i propri dati. Ne parlo proprio nel mio articolo dedicato alla connessione internet VPN sicura.


Paesi economici per nomadi digitali

Se si guarda all'aspetto puramente economico, esistono svariati posti dove il costo della vita, paragonato alla qualità, è molto vantaggioso.


In queste destinazioni è possibile vivere serenamente, con molti comfort a disposizione, senza intaccare il budget di spesa prefissato.


Ecco i 3 paesi più economici dove poter lavorare da remoto:

  1. Bali - la meta più iconica e gettonata dell'Indonesia. È una destinazione tra le più economiche se si parla di affitto, cibo, infrastrutture e qualità dei servizi;

  2. Penang - al secondo posto della classifica mondiale. Una destinazione dinamica, economica con un ritmo di vita lento e appagante;

  3. Chiang Mai - incastonata nelle montagne della Thailandia settentrionale è ricca di natura, ottime infrastrutture e un costo della vita decisamente basso.


alessandro nomade digitale in thailandia

5 destinazioni per nomadi digitali nel mondo

Restando in tema di classifiche, voglio esporti quelle che secondo me sono le 5 migliori nazioni per nomadi digitali nel mondo.


(Questo elenco esclude i Paesi europei ai quali ho riservato una classifica a parte).


1° - Bali (Indonesia)

Si conferma la meta per nomadi digitali per eccellenza. In questa piccola isola indonesiana è possibile trovare:

  • Un basso costo della vita;

  • Una grande diversità di luoghi da visitare (natura, templi, città caratteristiche, spiagge);

  • Ottima accoglienza da parte della popolazione;

  • Buonissimo cibo a bassissimo costo;

  • Un indice di criminalità molto basso;


2° - Penang (Malesia)

Anche questa destinazione si conferma una tra le migliori mete per lavoratori da remoto nel mondo dove è possibile vivere con:

  • Un basso costo ma una buonissima qualità di vita;

  • Molti luoghi iconici da conoscere ed esplorare;

  • Una popolazione premurosa e aperta all'extracomunitario;

  • Buon cibo economico;

  • Un tasso di di criminalità basso e una buona sicurezza generale.


3° - Messico

Al contrario di quello che è l'immaginario comune, anche questa destinazione a mio avviso ha molto da offrire:

  1. Un costo della vita superiore alle due precedenti ma più basso rispetto a molti paesi europei;

  2. Una moltitudine di luoghi storici, parchi naturali e attrazioni da poter visitare;

  3. Un'ospitalità davvero calorosa;

  4. Buonissimo cibo a basso costo;

  5. Un egregio livello di sicurezza e bassi tassi di criminalità.


4° - Singapore

Qui la tecnologia, le infrastrutture e il progresso si mescolano in un equilibrio perfetto con la natura.


Molti nomadi digitali che amano stare nelle grandi città ed avere ogni comfort a loro disposizione scelgono questa meta perché:

  1. Il costo della vita è molto alto ma ciò che lo stato ha da offrire limita di molto questo handicap;

  2. Ci sono molti luoghi unici nel suo genere che si possono visitare, alcuni dei quali sono all'avanguardia dal punto di vista del design e della tecnologia;

  3. Singapore è una nazione poli culturale. Sentirsi a casa è più facile del previsto;

  4. Si può trovare una varietà di cibo straordinaria, anche a basso costo, grazie alla moltitudine di etnie e culture che vivono nel Paese;

  5. Eccellente livello di sicurezza e bassissimi tassi di criminalità sono solo la ciliegina sulla torta.


5° - Sudafrica

Questo Paese, e specialmente la sua capitale Cape Town, è molto avanzato tecnologicamente, offre un'ottima connessione internet oltre che molti Co-Working space e attrazioni da visitare.


Tuttavia sono frequenti i power-cut, l'incubo di ogni lavoratore da remoto. Se decidi quindi di visitare il Sudafrica da nomade digitale dovrai fare attenzione a questo dettaglio.


Questa è una nazione per nomadi digitali per diverse ragioni:

  1. Avanzamento tecnologico (non a caso viene definito il centro delle startup del continente);

  2. È una nazione poli culturale dall'accoglienza calorosa;

  3. La natura è una tra le attrazioni principali ma non mancano luoghi di interesse più rurali in tutto il Paese;

  4. Il cibo è qualitativamente buono anche se ad un prezzo superiore rispetto alle quattro precedenti nazioni;

  5. La sicurezza ambientale è molto alta a discapito dei tassi di criminalità che sono maggiori rispetto alle opzioni precedenti. Tuttavia rimane una destinazione molto sicura.


migliori destinazioni per nomadi digitali Cape Town

3 paesi dove lavorare da remoto in Europa

Per quanto riguarda il suolo europeo si distinguono, in ambito di remote working, tre nazioni. Ecco dove si trovano i nomadi digitali in Europa:


1° - Spagna

Al primo posto della classifica troviamo la Spagna, non solo le grandi città (Barcellona, Madrid, Siviglia) ma anche le isole Canarie.


Lavorare da remoto in Spagna è un'ottima idea per rilassarsi, stare in contatto con la natura, usufruire di tutte le comodità delle grandi città e salvaguardare il proprio patrimonio.


Il costo della vita è inferiore alla maggior parte degli stati membri della UE, il cibo spagnolo è molto buono e relativamente economico, la lingua è facile da imparare e da parlare e le persone sono molto accoglienti.


2° - Portogallo

Cultura, arte, buon cibo, sorrisi e tanta tanta natura tutti condensati in un'unica piccola nazione. Il Portogallo strega e cattura ogni visitatore che mette piede al suo interno.


Il ritmo della vita scorre lentamente, anche nelle grandi città. Si ha la possibilità di immergersi nella natura selvaggia preservando un'ottima velocità di connessione.


Il costo della vita è addirittura più basso di quello spagnolo e se ami il mare e l'oceano allora questa meta non ha eguali in Europa.


All'interno della nazione sono presenti moltissimo Co-Working space e tanti nomadi digitali da conoscere.


3° - Malta

Una piccola isola a pochi chilometri dall'Italia dove da diversi anni si riversano molti giovani imprenditori e nomadi digitali per iniziare la loro carriera.


Qui la guida è all'inglese ma, tralasciando questo dettaglio, Malta si presenta come una meta dinamica, vantaggiosa dal punto di vista fiscale e molto attraente dal punto di vista paesaggistico.


Anche qui non mancano gli spazi dove riunirsi ad altri lavoratori da remoto.


Il costo della vita è più alto rispetto alle due alternative precedenti ma i servizi, le infrastrutture e la tecnologia sono sicuramente dei validi punti di forza.


Conclusioni

Se stai pensando di mollare tutto e vivere una vita da nomade digitale, il mio consiglio è quello di cominciare a viaggiare nel sud est asiatico.


Il basso costo della vita e il buono sviluppo tecnologico sono due pilastri fondamentali per cominciare a vivere una vita itinerante.


Anche la sicurezza è un'aspetto da non sottovalutare. Per questo argomento ho scritto un articolo dedicato alla migliore assicurazione da viaggio in grado di tutelarti e proteggerti ovunque nel mondo.


Ricorda inoltre, prima di partire, di procurarti una patente di guida internazionale. Poterti spostare in qualsiasi paese in totale autonomia è un vantaggio da non sottovalutare.


Hola vagabondo... e adesso?


  • seguimi su Instagram, per scoprire dove mi trovo e cosa sto facendo;

  • leggi i miei articoli, per scoprire nuove fantastiche destinazioni, consigli di crescita personale e molti trucchi per risparmiare in viaggio;

  • Sei alla ricerca di nuove avventure? Scopri i viaggi che ti daranno la possibilità di vagabondare assieme a me nel mondo con SiVola.

Alla prossima.


Sogna Esplora Cresci!



Comments


bottom of page