top of page
  • Immagine del redattoreAlberto Carnio

Come trovare lavoro da remoto: le migliori piattaforme dove cercare

Quando parlo alle persone di nomadismo digitale, digitalizzazione del lavoro e argomenti simili, la domanda che mi viene posta più spesso è: ma come riesci a trovare lavoro da remoto?


In questo articolo parlo di remote working, un tema molto discusso ma poco approfondito che, con la recente pandemia, è diventato di tendenza in Italia come nel resto del mondo.


Oggi, grazie alla tecnologia, puoi ambire a svolgere molte professioni utili e innovative stando comodamente seduto sul divano di casa.


Esiste forse soluzione migliore di questa?


Lavorare da remoto significato

Quante volte, negli ultimi anni, hai sentito le parola remote working o smart working?


Questo fenomeno, nato con l'avvento di Internet, è esploso anche in Italia con la comparsa di alcune figure particolari chiamate "nomadi digitali".


Il nomade digitale è una persona che ha deciso di vivere una vita itinerante e sfruttare la tecnologia per svolgere la sua professione online, lavorando da remoto.


Ma cosa significa lavorare da remoto?


Lavorare da remoto significa sfruttare le potenzialità di Internet, e delle sue infrastrutture, per svolgere un'attività o un lavoro senza presentarsi in ufficio, in aula oppure in uno studio.


La propria camera, una stanza d'hotel, una spiaggia selvaggia in Thailandia o un piccolo ed accogliente bar in centro a Madrid hanno il potenziale per diventare il tuo prossimo luogo di lavoro.


Internet ha permesso di digitalizzare sempre più mansioni che, fino a qualche decina di anni fa, si svolgevano interamente in presenza, senza l'ausilio di tecnologie.


Lavori come il grafico, il traduttore, il consulente o persino l'insegnante possono essere svolti a distanza, tramite l'utilizzo di una connessione internet e di un pc.


Ecco perché questo nuovo sistema lavorativo è tra i più ricercati a livello mondiale. Si, hai sentito bene, a livello mondiale!


persona compila una lista guardando annunci per trovare lavoro da remoto

Lavorare da remoto per azienda estera

Se sono italiano posso lavorare da remoto solamente per aziende italiane? La risposta è assolutamente no!


Il bello della tecnologia è proprio questo: abbatte le distanze fisiche e le informazioni sono fruibili istantaneamente, in qualsiasi momento.


Grazie al remote working potrai lavorare con qualsiasi azienda anche internazionale sparsa nel mondo.


Ovviamente, prima di candidarti, dovrai tenere conto di alcuni dettagli:

  • Conoscere e parlare la lingua inglese in maniera fluente;

  • Apprendere conoscenze specifiche (anche in più ambiti);

  • Avere familiarità con la tecnologia;

  • Conoscere Internet e le sue applicazioni.

Hai tutte le carte in regola per guadagnare online? Allora non ti resta che scoprire a quali piattaforme affidare il tuo curriculum per trovare lavoro da remoto.


Trovare lavoro da remoto: 8 siti per lavorare online

Di seguito voglio elencarti una lista dei migliori 8 siti dove poter scovare offerte di remote working appetibili e, anche senza possedere esperienze pregresse particolari.


Se sei una persona che non ha paura di commettere errori e possiedi un bagaglio nozionistico forbito allora lo step successivo è quello di cercare gli annunci di lavoro nelle seguenti piattaforme!


FIVERR

Fiver è un marketplace che mette in contatto aziende e freelance da tutto il mondo e permette di acquistare ed offrire lavori o servizi digitali di ogni tipo come:

  • Loghi;

  • Grafiche;

  • Designe di siti Webb;

  • Copy SEO oriented.

Il tutto a partire da 5$ o multipli di 5.


UPWORK

Upwork è una piattaforma globale di servizi freelance. Acquistando i crediti hai la possibilità di rispondere agli annunci inseriti dalle aziende e collaborare con loro anche da remoto.


Quando vieni scelto per svolgere un progetto, l'azienda pagherà Up Work che, in un secondo momento, trasferirà l'importo nel tuo conto corrente trattenendosi una piccola commissione.


FREELANCER

Questa piattaforma, è molto simile ad Up Work. Ti basterà creare il tuo profilo, rispondere agli annunci inviando la tua candidatura e iniziare a collaborare con aziende e privati.


FLEXJOB

FlexJobs è una delle prime piattaforme di telelavoro, nata nel lontano 2007, e forse la più utilizzata al mondo.


FlexJob è a pagamento, questo perché verifica ogni offerta di lavoro caricata nel sito per assicurarsi che sia reale, veritiera e sicura per i candidati.


JOBSPRESSO

Jobspresso è un sito per trovare lavoro da remoto suddiviso in molteplici categorie come:

  • Developer;

  • Designer;

  • Ux;

  • Product management;

  • Copywriting;

  • Editing.

Se non hai molto tempo a disposizione per cercare periodicamente gli annunci puoi ricevere mail automatiche da Jobspresso per rimanere aggiornato.


REMOTE.CO

Remote.co è una piattaforma di annunci online che ti permette di trovare lavori da remoto in diversi ambiti come:

  • Sviluppo web;

  • Design;

  • Vendite;

  • Marketing;

  • Scrittura.

All'interno del loro sito puoi trovare e verificare molte informazioni sulle aziende che pubblicano i vari annunci attraverso un sistema di recensioni molto accurato.


Ti consiglio di flaggare l'opzione "International" tra i filtri per visionare offerte appetibili in tutto il mondo.


LINKEDIN

LinkedIn è un social network che si pone l'obbiettivo di mettere in contatto aziende e professionisti del settore per avviare una collaborazione o assunzione.


Nella sezione di ricerca lavoro è possibile scegliere tra lavori in sede, lavori da remoto e soluzioni ibride.


Progetta il tuo profilo attentamente in modo da risultare appetibile e professionale agli occhi di chi sarebbe interessato a proporti un'offerta lavorativa.


SUBITO.IT

Subito.it è una digital company specializzata in compra vendite di oggetti e servizi. All'interno del sito puoi trovare molte offerte di lavoro.


Dal post pandemia ad oggi, anche in questa piattaforma si possono trovare molti annunci di lavoro da remoto in svariati ambiti come il copywriting, il digital marketing, grafico e design.


Incrementare le skills è importante


Ricorda che alla base di tutto le aziende o i privati ricercano nel suo candidato ideale degli interessi e delle conoscenze specifiche.


Da ciò deriva l'importanza di aggiornare costantemente il tuo bagaglio nozionistico ed esperienziale. Le conoscenze e l'esperienza giocano un ruolo fondamentale nel mercato del lavoro.


Tutti, me compreso, siamo partiti da zero. Per inserirti nel mercato del lavoro dovrai investire da subito parte del tuo tempo a formare le tue skills.


Più informazioni precise e mirate sei in grado di elaborare, più diventerai quella figura che aggiunge valore e qualità ad un'azienda.


lavorare da remoto come sviluppatore di siti web

Trovare lavoro da remoto in ambito scrittura

Hai la passione per la scrittura, sei molto creativo e hai competenze utili ad elaborare dei testi indicizzati per i motori di ricerca?


Sviluppare contenuti SEO oriented, landig page, home page di siti web oppure copy per i social network, piuttosto che traduzioni di manuali e guide di viaggio, sono solo alcuni tra i lavori da remoto più comuni.


Ecco le tre migliori piattaforme per gli amanti della scrittura che vogliono trovare lavoro online.


MORE THAN WRITERS

Questa piattaforma è dedicata a copywriter e traduttori freelance che lavorano nell'ambito della scrittura.


All'interno di questo sito potrai formare il tuo profilo e, una volta superato un test iniziale, potrai accedere alle offerte di lavoro che ti saranno inviate in base ai tuoi risultati.


JOOBLE

Jooble è un portale internazionale, per trovare lavoro online, che raccoglie offerte di lavoro da diversi siti.


All'interno della piattaforma puoi trovare svariate tipologie di lavoro. Ti basterà inserire la parola copywriter per filtrare le offerte che andranno monitorate periodicamente.


MELASCRIVI

Melascrivi è un marketplace italiano di offerte lavorative che mette in contatto le aziende con figure professionali come copywriter, articolisti o traduttori.


L'iscrizione alla piattaforma è gratuita e non è necessario possedere una partita iva per avviare una collaborazione.


Piattaforme per trovare lavoro da remoto come graphic designer

Il mondo della grafica negli ultimi anni sta assumendo un ruolo sempre più rilevante nel nostro quotidiano.


Ogni giorno, sul web e nei social, veniamo bombardati da milioni di pubblicità, da notizie ed immagini che hanno lo scopo di impressionare e catturare l'attenzione di ogni singolo utente.


Saper trasformare delle semplici idee in materiale concreto, accattivante e riconoscibile non è una dote comune.


Il graphic designer è sempre più richiesto in un mercato del lavoro, come quello odierno, in continuo sviluppo ed espansione.


La piccola impresa come la multinazionale, ad oggi, hanno la stessa necessità di apparire nel web. Come? Con la comunicazione!


La comunicazione può racchiudere in se molti aspetti. Quello visivo è forse il più importante poichè è la prima cosa risalta all'occhio dell'utente.


Ecco perché molte aziende sono disposte a pagare cifre esorbitanti per sviluppare al meglio la loro immagine e la loro presenza online, al fine di far conoscere o vendere i propri prodotti.


Ma come trovare lavoro da remoto senza esperienza ricoprendo il ruolo di grafico? Semplice, devi solamente iscriverti ad una di queste tre piattaforme!


99DESIGNS

99Designe è la piattaforma ideale per te se sei un graphic designer anche se non hai molta esperienza pregressa. Qui infatti vengono creati dei Contest per accedere alle offerte lavorative.


Ti basterà presentare il tuo progetto ed aspettare l'esito della tua candidatura. Se il tuo lavoro riscontra i gusti del titolare dell'annuncio avrai fatto bingo!


COWORKS

Coworks è una piattaforma internazionale che permette lo scambio lavorativo tra agenzie, aziende e figure creative come illustratori, graphic designer o web designer


Come proporsi per una candidatura spontanea

Il primo errore da non commettere quando ti candidi per una posizione di lavoro in smart working o remote working è quello di attendere che le aziende pubblichino un annuncio.


Crea un portfolio personale nel quale elabori alcuni casi studio da inserire, assieme ad una lettera di presentazione e il CV, nella candidatura spontanea che intendi inviare.


Ad esempio

Se hai appena frequentato un corso che ti ha abilitato alla professione di digital marketer potresti analizzare il sito dell'azienda nella quale ambisci a lavorare.


Studia i loro punti di forza e le loro carenze. Nel secondo caso proponi delle soluzioni alternative semplici, originali e soprattutto utili.


Non aver paura di sbagliare. Anche se una strategia viene valutata non idonea non vuol dire che il lavoro prodotto sia da buttare via o che hai sprecato il tuo tempo.


Tramite questo approccio pratico dimostri, nonostante la tua inesperienza sul campo:

  • Di saper usare degli strumenti di analisi;

  • Di avere delle competenze solide e buone capacità intuitive;

  • Di essere un'alternativa valida per risolvere quel problema specifico.

Le lettere di presentazioni che parlano dei successi personali, delle proprie esperienze e dei traguardi raggiunti contano a mio avviso sempre meno.


Queste informazioni sono già contenute all'interno del curriculum che avrai modo di presentare assieme alla tua analisi.


Sono sicuro che una candidatura spontanea di questo genere sia molto più interessante rispetto ad un elenco di tutte le mansioni e i diplomi ottenuti in una carriera.


Che vita fanno i nomadi digitali

Diventare un nomade digitale è una scelta di vita molto coraggiosa. Lasciare le proprie certezze come una casa, una famiglia e un lavoro stabile per vivere viaggiando non è da tutti.


Un nomade digitale è sostanzialmente una persona che non ha confini, che viaggia costantemente alla scoperta del mondo riuscendo a finanziare i suoi viaggi tramite un lavoro non tradizionale.


Il lavoro del nomade digitale è legato ad internet e alla tecnologia digitale. Questa figura può essere un dipendente aziendale, lavorando da remoto, oppure un freelance o imprenditore digitale.


Non ha una residenza fissa: il mondo è la sua casa e il suo ufficio allo stesso tempo. Nel caso di un libero professionista però deve avere una residenza fiscale riconosciuta.


La regola generale indica che la residenza fiscale è quel luogo o paese all'interno del quale il nomade digitale trascorre 183 giorni o più all'anno.


Se sei intenzionato a diventare un libero professionista e allo stesso tempo compiere fantastici viaggi nel mondo ti consiglio di approfondire il tema "fisco e partita iva" visitando il sito di Fiscozen.


Hola vagabondi... e adesso?


Trovare lavoro da remoto alle prime armi affidandosi agli annunci che si trovano online potrebbe scoraggiare molti a primo impatto.


Non demordere perché spesso il web sembra invalicabile. Si ha come l'impressione di non riuscire a trovare una via propizia o di non raggiungere lo scopo prefissato.


In questo caso devi solamente armarti di pazienza e affinare la tua tecnica di approccio nel trovare delle occasioni affini alle tue competenze.


Se vuoi approfondire in maniera efficace un aspetto importante come quello della comunicazione, ti consiglio di leggere un libro che, personalmente, mi ha aiutato molto a trovare la giusta chiave per rapportarmi con gli altri.


Il libro che ti voglio indicare è Come trattare gli altri e farseli amici” di Dale Carnegie. Nonostante il libro abbia più di 40 anni, i suoi consigli e contenuti sono molto moderni.


Ora che sei a conoscenza delle migliori piattaforme online per trovare un lavoro da remoto non mi resta che suggerirti di:


Alla prossima.


Sogna Esplora Cresci!

Comments


bottom of page