top of page
  • Immagine del redattoreAlberto Carnio

Dormire in ostello: tutto quello che devi sapere

Ogni volta che parto per un viaggio in solitaria cerco sempre di trovare un modo per viaggiare low cost come quello di trascorrere le mie notti a dormire in ostello.


Sono un vero e proprio amante di queste strutture. Dei posti in cui pullula la vita, l'allegria e lo scambio culturale.


Gli ostelli non sono solo un'alternativa che ti permette di risparmiare viaggiando, sono molto di più.


Proprio per questo ho deciso di condensare tutti i miei consigli maturati durante le mie esperienze in questa mini guida.


Riuscirò nell'intento di farti conoscere un modo alternativo, economico e stimolante che ti permetta di dormire comodamente in tutto il mondo?


dormire in ostello con la famiglia

Ostello cos'è

L'ostello è una struttura ricettiva che ospita, all'interno dei suoi spazi, viaggiatori provenienti da tutti i luoghi del mondo.


È simile ad un'albergo, non solo per le dimensioni ma anche per la suo concezione. A differenza di questo però in un ostello tutti gli spazi sono in condivisione, a disposizione di tutti gli ospiti.


Questa caratteristica lo rende, a mio avviso, un luogo davvero fuori dal comune dove conoscere altri viaggiatori, una pratica utile per uscire dalla comfort zone.


Cosa cambia da ostello a hotel?

Un hotel offre solamente stanze private, con bagno privato e include molti servizi che nell'ostello non vengono elargiti.


In ostello è comune condividere la propria stanza con varie persone, generalmente da 4 fino addirittura a 20, e di conseguenza anche i bagni sono condivisi.


Insomma, non è una scelta che tutte le persone sarebbero in grado di compiere, ma questo non è per forza un aspetto negativo!


Ostelli come funzionano

Se hai la passione per i viaggi zaino in spalla, on the road, o se ami viaggiare spendendo poco, allora dormire in ostello potrebbe essere l'esperienza giusta per te.


Ma gli ostelli come funzionano?


Come funziona il check-in in ostello

La maggior parte dei viaggiatori pensa che il check-in in ostello sia uguale a quello di un hotel. Devo ammettere che questo pensiero non è del tutto vero.


In queste strutture infatti non è sempre prevista la figura del receptionist. Talvolta è possibile eseguire l'inserimento direttamente online.


In questi casi potrebbe essere necessario caricare in una piattaforma la tua carta d'identità o passaporto, oppure fornire le tue generalità al direttore della struttura tramite un messaggio.


Quando invece trovi il gestore o un receptionist ad attenderti alla porta, potrai consegnare tutto nelle loro mani.


Dormire in ostello con sconosciuti: camera mista o divisa

Per viaggiare low cost e dormire in ostello bisogna essere consapevoli di dover condividere il proprio spazio vitale con molte altre persone.


In alcuni casi, però, è possibile compiere una scelta in base alle caratteristiche dell'alloggio. Gli ostelli generalmente prevedono 3 tipologie di stanze:

  1. Camerata mista - dormire in ostello con sconosciuti da ogni parte del mondo, talvolta fino a 20 persone per camera;

  2. Camerata femminile - ossia un dormitorio riservato solamente al genere femminile;

  3. Camera privata - una camera che può contenere fino a 3 letti con più privaci e tranquillità rispetto alle due precedenti.

Per quanto riguarda il tema del bagno è possibile trovarlo in camera come anche fuori da essa.


ragazze in corridoio di ostello che parlano con sfondo scritta bagno

Cosa vuol dire posto letto in dormitorio

Quando stai prenotando il tuo posto letto per dormire in ostello una o più notti, potrebbe comparirti la dicitura "posto letto in dormitorio".


In questo caso stai riservando un letto, solitamente a castello, nella camerata mista più ampia della struttura.


Dormire in ostello: letto sopra o sotto?

Io personalmente cerco di scegliere sempre il letto sopra. Durante la notte mi giro raramente da un lato all'altro del materasso quindi il rumore e il movimento sono minimi.


Amo anche svegliarmi presto la mattina e questo è un valido motivo per prediligere la parte bassa, ma ciò nonostante trovo che sia più comodo e con più privaci dormire di sopra.


In molti invece prediligono il materasso al piano inferiore che, talvolta, può costare di più perché più gettonato.


In una camerata non tutte le persone sono simili a te. Per questo motivo ti consiglio di presentarti e confrontarti con i tuoi coinquilini e trovare una soluzione convenevole alla maggior parte di loro.


Io, a prescindere, resto comunque un grande sostenitore della parte sopra del letto quando si tratta di dormire in ostello!


Come scegliere un ostello?

Mi piace pensare che ogni tipologia di viaggiatore abbia il suo ostello preferito. In viaggio si può fare la conoscenza di persone tranquille e solitarie come di altre più attive che amano fare festa.


Solitamente i primi ricercano delle strutture meno frequentate, più calme e che non prevedano camerate troppo numerose.


I secondi invece preferiscono alle volte dormire nei party hostel. Durante i miei viaggi ho cercato di sperimentare entrambe queste alternative.


Dalla mia esperienza è emerso che preferisco di gran lunga evitare i party hostel, dormire tranquillo senza essere disturbato a tutte le ore da viaggiatori intenti a fare casino.


Per scegliere l'ostello più adatto alle tue corde ti consiglio di dedicare del tempo ad eseguire una ricerca puntigliosa.


Controlla la capienza delle camerate oppure fermati a leggere le recensioni della struttura, il miglior metodo per farti un idea a riguardo.


Che cosa sono i party hostel?

Se sei un viaggiatore che non ama la confusione allora cerca di evitare questi ostelli!


I party hostel sono strutture pensate appositamente per intrattenere e far divertire gli ospiti a tutte le ore. In questi ostelli la parola d'ordine non è di certo "noia" bensì vitalità, euforia, baldoria!


Perché conviene dormire in ostello: pro e contro

Dormire in ostello è una soluzione che ti permette di guadagnare sotto molti punti di vista, non strettamente legati alla sfera economica del viaggio.


Tuttavia sono convinto che per innamorarsi di questo modo di viaggiare alternativo bisogna conoscere anche i suoi lati negativi o, per meglio dire, le difficolta che si possono riscontrare.


I pro di dormire in ostello:

  • Conoscere persone da tutto il mondo e con esse alcune tradizioni, modi di dire e aspetti culturali che altrimenti non avresti la possibilità di scoprire;

  • Viaggiare low cost grazie ai prezzi accessibili delle strutture. Non prevedono tutte le comodità di una stanza privata in hotel, ma il prezzo è sicuramente molto vantaggioso;

  • Questa esperienza ti permette di allargare i tuoi orizzonti e ampliare il tuo bagaglio culturale, oltre che sperimentare il piacere della condivisione;

  • Alcune strutture presentano un design molto curato, della tecnologia all'ultimo grido o altri particolari che rendono la tua esperienza unica e memorabile;

  • Possibilità di fare networking con altri viaggiatori. Spesso i nomadi digitali utilizzano questi alloggi per incontrare altre figure professionali con cui collaborare per progetti futuri.


I contro di dormire in ostello:

  • Incontrare persone di cattivo gusto, con abitudini totalmente differenti dalle tue e comportamenti irrispettosi nei confronti degli altri ospiti;

  • Mancanza della privacy, soprattutto nelle camerate miste dove uomini e donne devono condividere gli stessi spazi;

  • Dover prestare molta attenzione ai propri oggetti personali perché può capitare che qualche altro ospite abbia cattive intenzioni;

  • Condividere la camera con un russatole seriale;

  • Condividere la stanza con chi non non si fa problemi a fare sesso affianco a te o addirittura sul letto a castello sopra al tuo.


Consigli utili per la tua prima esperienza in ostello

La tua prima esperienza di hostel travel sono sicuro diventerà un ricordo indelebile che porterai sempre nel cuore. Ma cosa c'è da sapere per dormire in ostello?


Ecco una serie di consigli possono tornarti utili una volta prenotato il tuo posto letto!


Cosa portare per dormire in ostello

Quando stai per partire iper un lungo viaggio e prevedi di dormire in ostello per più sere, questo elenco allora fa proprio al caso tuo.


Ecco cosa portare nel tuo bagaglio per dormire indisturbato:

  • Mascherina per gli occhi - utile se sei abituato a dormire nella totale oscurità;

  • Tappi per le orecchie - per dormire serenamente anche quando condividi la camera con qualche trattore atomico;

  • Lucchetto di sicurezza - per serrare le cerniere dei tuoi bagagli. Può tornare utile anche nel caso in cui sia presente in ostello una stanza con armadietti porta oggetti;

  • Powerbank - per caricare i tuoi dispositivi anche quando non puoi usufruire di una presa elettrica;

  • Pila o torcia frontale - per non inciampare sugli oggetti personali degli altri viaggiatori di notte;

  • Asciugamano in microfibra - super compatto, leggero e rapido ad asciugarsi;

  • Infradito - per non camminare a piedi nudi nei corridoi e bagni comuni;

  • Bagnoschiuma e shampoo - gli ostelli non mettono in dotazione questi comfort;

  • Presa multipla o piccola prolunga - le prese a disposizione in una camerata spesso non coprono adeguatamente il numero di ospiti;

  • Sacco letto o sacco a pelo - per avere una sicurezza in più la dove le condizioni igieniche scarseggiano;

  • Spago e mollette - per poter asciugare i tuoi vestiti quando le strutture sono affollate da troppi viaggiatori.

Come proteggere i tuoi oggetti di valore in ostello

Anche se la possibilità di essere derubati in ostello è remota ci sono delle accortezze che è sempre bene prendere in considerazione e ricordare:

  • Porta una sacca o marsupio dove riporre i documenti o oggetti di valore e tenerli sempre con te;

  • La notte riponi i tuoi beni dentro al sacco a pelo in modo tale che nessuno riesca a raggiungerli;

  • Non attirare l'attenzione con oggetti di valore e non atteggiarti in modo da indurre gli altri a pensare che tu possa avere con te beni preziosi;

  • Riponi tutto negli armadietti che l'ostello mette a disposizione e ricorda di chiudere sempre la serratura con il lucchetto;

  • Leggi le recensioni che altri viaggiatori scrivono sull'ostello per capire se in passato ci sono stati casi di furti;

  • Stipula un'assicurazione di viaggio che ti permette viaggiare in sicurezza.

Cucinare in ostello

Cucinare in ostello può risultare un momento indimenticabile del tuo viaggio. La cucina è a disposizione di tutti gli ospiti.


Sfrutta questo ambiente per invitare le altre persone a conversare e a mangiare con te, apriti a loro con sincerità e fiducia e noterai come da un semplice momento possono nascere conversazioni stimolanti.


I migliori incontri e le amicizie più sentite spesso nascono da gesti semplici e genuini come quello di condividere un pasto con degli sconosciuti.


Ricorda di non cucinare ad orari improbabili per non disturbare la quiete pubblica e, una volta sporcata la cucina e le stoviglie, pulisci tutto e sistema il disordine.


Quando prenoti il tuo posto letto in ostello rispetta sempre lo spazio che vivi e le persone con cui lo condividi.


due persone che cucinano in ostello e si divertono

Quali sono le migliori app per dormire in ostello

Per viaggiare low cost, scovare le migliori strutture e le offerte più convenienti, in ogni mio viaggio utilizzo varie piattaforme.


Con queste app dormire in ostello è semplicissimo:

Hola vagabondo... e adesso?

Viaggiare a basso costo ad oggi non è mai stato così semplice. Abbiamo a nostra disposizione molte soluzioni che ci permettono di risparmiare se non addirittura di viaggiare gratis.


Una di queste sembra proprio essere quella di dormire in ostello e spero con tutto me stesso di averti trasmesso un briciolo di curiosità riguardo a questo fantastico modo di viaggiare.


Sei pronto a partire verso mille avventure nel mondo? A me non resta che invitarti a:

Alla prossima.


Sogna Esplora Cresci!



Comments


bottom of page