top of page
  • Immagine del redattoreAlberto Carnio

Andare a vivere all’estero: 10 cose da sapere nel 2024

Andare a vivere all’estero è una scelta coraggiosa, che in pochi osano fare.

Forse perché mettersi alla prova o effettuare un cambiamento radicale è sempre più difficile di scegliere che tutto rimanga tale.

Ma oltre al coraggio cosa entra in gioco nella testa di una persona che opta per una simile alternativa? Ci dei fattori da tenere in considerazione, affinchè la partenza sia una decisione consapevole?

Lo scopo di questo articolo è spiegare quali sono le 10 cose da sapere prima di partire e fare in modo che il tuo cambiamento sia positivo.

Ti invito a leggere fino alla fine per scoprirli e per capire se sono argomenti costruttivi oppure difficili da attuare.

andare a vivere all'estero

1. Valuta bene la tua motivazione: perché andare a vivere all'estero?

Il motivo per cui decidi di andare a vivere all’estero è di fondamentale importanza.

Se ciò che ti spinge è solamente la voglia di scappare (da una persona, da una responsabilità o da una situazione scomoda) sappi che i problemi ti seguiranno anche in viaggio. Non scompaiono!

Se parti perchè da un lato sì sei insoddisfatto (della vita, del lavoro, di chi ti circonda) ma anche determinato a ricominciare con un piano in testa, allora partire può essere davvero la svolta.

La motivazione che ti spinge a cambiare è ciò che ti farà trovare nuove forze ed energie per reinventarti, riscoprirti e ricominciare da capo.

Ma una scelta simile richiede uno sforzo mentale e fisico non da poco. Richiede il coraggio di lasciare il vecchio alla ricerca del nuovo.

Come spesso dico: lasciare andare è l'azione più complicata lungo il percorso di vita di ognuno di noi.

Di seguito vediamo come utilizzare il decluttering per cambiare vita e costruire abitudini sane:

2. Dovrai sistemare la tua casa prima di partire

Quali sono gli oggetti che le persone possiedeno e a cui non possono rinunciare al giorno d'oggi?

Secondo la mia esperienza personale sono principalmente due: la casa e la macchina. Due cose che, se ci pensi, difficilmente riuscirai a portare con te in viaggio.

Tuttavia, si rivelano oggetti che possono servirti ugualmente per attuare il tuo processo di cambiamento. Come?

Se desideri cambiare vita e andare a vivere alll'estero potresti ad esempio vendere la tua macchina e ricavarne un piccolo capitale da disporre per il viaggio.

Per la casa invece esistono due condizioni distinte:

  • Se vivi in affitto, la soluzione migliore è quella di disdire il contratto di locazione con un preavviso di sei mesi per poi essere libero di partire.

  • Se invece hai la casa di proprietà, le cose richiedono più sforzi e riflessioni. Puoi ad esempio metterla in affitto. In questo modo potresti ricavare una rendita che ti permette di coprire alcune spese di viaggio.

E se hai comprato casa con il mutuo?

In questo caso le strade sono due: o la vendi oppure puoi metterla in affitto. Cosí facendo potrai continuare a pagare il mutuo senza saltare alcuna rata.

3. Dovrai sistemare i tuoi averi e i tuoi animali domestici

Se invece possiedi un animale domestico come un cane o un gatto, aimè la scelta è molto più difficile di quanto si pensi:

  • Puoi portarlo con te in viaggio - valuta molto bene lo stress che dovrebbe subite, soprattutto se ti trasferisci in zone molto calde e umide, o molto distanti da dove vivi ora;

  • Puoi lasciarlo ad un familiare - una scelta fortunata se ne hai la possibilità. Resterà con qualcuno che conosce, non dovrà subire troppi cambiamenti e potrai vederlo quando vorrai;

  • Trova un nuovo proprietario - una scelta molto difficile, che spezza il cuore. Tuttavia esistono persone disposte ad adottare animali domestici in età adulta. Può sembrare una soluzione crudele, ma spesso è la scelta migliore per tutti.

Per gli oggetti quotidiani che non puoi portare con te in viaggio invece, cambiare paese potrebbe essere una buona occasione per venderli o regalarli.

Se hai attrezzature costose puoi usarle per finanziare i primi mesi di viaggio. (esempio attrezzi sportivi come sci o paracadute, canoe e kayak).

4. Vivrai un vero e proprio trasloco

Sia che tu voglia portare via solo due valigie, sia che tu decida di portare via mobili e arredi, vivrai in ogni caso la sensazione di trasloco e sradicamento.

Quando la tua scelta è orientata verso un posto molto lontano, come magari la Nuova Zelanda, il Canada o la Thailandia, ti consiglio di ridurre il tuo bagaglio ad uno zaino capiente e una valigia al massimo.

Se invece decidi di trasferirti all’estero, in un paese relativamente vicino come la Svizzera, la Francia o la Germania, puoi pensare di considerare le spese di trasloco.

In questo caso però, preparati a fronteggiare una spesa elevata, probabilmente più alta rispetto alla scelta di ricomprare l'arredamento della tua nuova casa.

trasloco da una città all'altra

5. Alcune informazioni è meglio riceverle da chi è già lì

I mesi antecedenti alla partenza sono quelli più difficili, soprattutto quando non hai la certezza di ciò che ti aspetta.

Come puoi affrontare la sensazione di smarrimento e paura che si manifesta? Semplicemente parlando, lasciandoti ispirare dalla storia di chi ha affrontato prima di te il cambiamento.

Puoi contattare altri connazionali che vivono da tempo nella tua futura città di appartenenza. Esistono gruppi facebook dedicati e molto attivi, come ad esempio “italiani in Nuova Zelanda”.

Anche i social network sono una risorsa in questo senso: ci sono molti italiani che raccontano la loro vita in Australia oltre che diverse agenzie che ti aiutano a trasferiti nella terra dei canguri.

Oppure apri un libro, un romanzo di uno scrittore che racconta la sua esperienza di vita e di come è riuscito ad affrontare difficoltà e novità lungo il suo percorso.

6. Dovrai fare i conti con la burocrazia del paese di arrivo

Un tema poco discusso e che spesso mette in crisi i viaggiatori o chi intende andare a vivere all'estero è quello della burocrazia.

Come fare quindi per trasferirsi all’estero?

In base al paese che scegli dovrai adeguarti alle sue leggi, agli usi e i costum. Pertanto, potrà esserti richiesto un permesso di soggiorno o un visto specifico. Forse dovrai uscire dal paese per qualche giorno per poi rientrare per attuare il rinnovo del visto.

Dovrai informarti per stipulare un’assicurazione sanitaria adeguata, conoscere il sistema di tassazione e tutti gli step e documenti necessari per aprire un conto corrente in loco.

Insomma: prima di partire è necessario compilare una to do list che ti permetta di rimanere focalizzato sui tuoi obiettivi e che comprenda anche tutto ciò che ti servirà per non farti cogliere impreparato, soprattutto dal punto di vista legislativo e burocratico.

Fortunatamente, ad oggi, esistono molti blog e portali online che ti forniscono tutta l'assistenza necessaria (e talvolta gratuita) di cui necessiti.

7. Dovrai trovare un lavoro all’estero

Nella maggior parte dei casi, chi decide di trasferirsi all'estero per cambiare vita, lo fa con l'idea di creare una propria indipendenza economica anche nel Paese ospitante.

In alcuni nazioni dovrai avere un lavoro ancora prima di atterrare fisicamente con il tuo volo, ad esempio in Cina viene rilasciato il visto Z (visto per lavoro) a chi ha un il datore di lavoro o un altro ente governativo che abbia richiesto un permesso di lavoro a tuo nome.

In altri casi, potrai avere un lavoro da remoto e dunque spostarti in alcuni paesi più agilmente. Ci sono paesi che hanno visti specifici per nomadi digitali.

Per conoscere le tipologie di lavori che permettono di viaggiare e vivere all’estero ti consiglio di leggere la mia guida dettagliata.

Dentro all'articolo troverai molti spunti interessanti per avviare una carriera lavorativa a prescindere dal luogo in cui ti trovi.

Ecco perché è l'articolo adatto a te: perché al suo interno potresti trovare la chiave che ti permette di svoltare la tua vita e ti spinga ad andare a vivere all'estero!

8. Dovrai valutare alcune caratteristiche del paese

Potrebbe piacerti l’idea di trasferirti in Svizzera, grazie alla sua economia stabile, ottime opportunità lavorative, tassazione vantaggiosa e sistema bancario solido. È una meta davvero appetibile.

Tuttavia, se non sopporti il freddo (oppure il freddo ti causa veri e propri problemi di salute) dovrai considerare altre mete più adatte alle tue attitudini e necessità.

Se vuoi invece andare alle Hawaii ma sei asmatico, l'umidità di fa soffrire e odi il caldo, sappi che 3 città hawaiane sono tra le 10 più umide del pianeta terra. 

Spesso sembra che il clima sia un parametro da non valutare con accuratezza perché prima viene sempre il lavoro e l’economia del paese.

Tuttavia la tua salute, sia fisica che mentale, dovrebbe essere messa al centro di ogni questione.

Una valutazione accurata di dove trasferirsi all’estero, è quindi di fondamentale importanza per raggiungere un livello qualitativo di vita appagante.

9. Potresti dover fare i conti con la nostalgia

Questo non ti deve spaventare e parlarne con le persone a te care aiuta moltissimo. Partire significa riempire di aria nuova la tua vita ed è normale, magari nel primo periodo, sentire nostalgia di casa, del cibo, della famiglia e degli animali d’affezione.

Sii consapevole della tua scelta. Tutte le scelte di vita comportano dei sacrifici, ma se senti il bisogno di farle sicuramente un motivo c’è.

In altre parole, se non segui il tuo istinto e il tuo cuore, potresti un giorno vivere di rimpianti. I rimpianti sono, a mio avviso, molto peggio dei fallimenti.

Il fallimento altro non è che la conseguenza di un tentativo di azione. Ma se non compi il primo passo, se non ti muovi e non esci dai tuoi schemi, allora il rimpianto potrebbe essere una condizione rispetto al fatto di averci provato.

Perciò trova il coraggio di cambiare vita, di superare le tue paure e, come in questo caso, di partire per andare a vivere all'estero!

10. Potrebbe essere la scelta migliore della tua vita

Se hai vissuto tutti i tuoi giorni nello stesso posto, nella stessa città e nello stesso paese, vuoi o non vuoi la tua visuale della vita potrebbe essere un po’ miope.

Andare a vivere all’estero ti permette di conoscere nuove realtà, nuovi modi di vivere e potrebbe sconvolgere alcune tue certezze. Potrebbe aiutarti a conoscere te stesso.

Ti renderai conto quindi che la tua indole più profonda è diversa da quella che hai sempre creduto.

Mollare tutto e cambiare vita non deve spaventarti ma al contrario incoraggiarti e spronarti per andare alla scoperta di una nuova e migliore versione di te stesso.

Hola vagabondi... e adesso?

Riparti da te stesso, cambia vita, abitudini ed elimina il superfluo per fare spazio a ciò che realmente conta.

Trova uno o più lavori che ti permettono di viaggiare ma soprattutto che ti diano l'opportunità di essere finalmente felice, libero dalla frustrazione e dallo scontento.

E quando ti sentirai pronto parti, abbandona il porto e spiega le vele verso nuovi orizzonti. Perchè anche un'opportunità come quella di andare a vivere all'estero potrebbe regalarti molte soddisfazioni.

Arrivati a questo punto a me non resta che augurarti un buon viaggio e, se ti va:

  • seguimi su Instagram, per scoprire dove mi trovo e cosa sto facendo;

  • leggi i miei articoli, per scoprire nuove fantastiche destinazioni, consigli di crescita personale e molti trucchi per risparmiare in viaggio;

  • Scopri i viaggi che ti daranno la possibilità di vagabondare assieme a me nel mondo.

Alla prossima.

Sogna Esplora Cresci!


Commenti


bottom of page